MENU

Un giro di nera

Pubblicato da: Categoria: Cronaca

8
MAR
2014

 

Sava/ Nel pomeriggio di ieri un 71enne del posto dopo aver lasciato in sosta con le chiavi inserite la propria Ford Fiesta, nei pressi di un’officina, se la vedeva rubare da due individui, verosimilmente già “appostati” nei pressi del locale. I due, pronti a sfruttare una  disattenzione, si appropriavano del veicolo dileguandosi per le vie adiacenti, tra lo stupore dei presenti che in quel frangente non avevano neanche il tempo di accennare una reazione.

Subito il pensionato contattava il 112 e l’operatore della Centrale Operativa di Manduria provvedeva a diramare le ricerche del veicolo appena asportato.

Pochi minuti dopo, personale della Stazione di Sava che stava effettuando un controllo alla circolazione stradale in località “Canalone” di quel comune, intercettava l’autovettura rubata. Ne scaturiva un inseguimento che si protraeva per diversi chilometri lungo la S.P. Sava – Torricella, passando tra le campagne di Lizzano sino a giungere nuovamente a Sava, proprio nel centro abitato, da dove il tutto era partito. Alla “caccia al ladro” prendeva parte anche personale dell’Aliquota Radiomobile di Manduria, e personale della Stazione di Lizzano, che si era progressivamente inserito nell’accennato percorso stradale. Il tallonamento terminava in Via Venezia dove i malfattori, ormai braccati, arrestavano la marcia del veicolo e si dileguavano a piedi per le vie cittadine sfruttando il traffico.

Le indagini proseguono volte a individuare i responsabili, mentre il veicolo, dopo gli accertamenti del caso, è stato restituito al legittimo proprietario.

 

Pulsano/ Nella nottata scorsa durante un servizio di prevenzione sul territorio, i militari della Stazione Carabinieri di Pulsano sono intervenuti presso l’Istituto Alberghiero “Mediterraneo” sito in quel centro, dove due minorenni del posto, previa forzatura di una finestra, si erano introdotti all’interno e dopo essersi impossessati di un estintore ne avevano svuotavano il contenuto sul pavimento dell’androne principale.

L’azione delittuosa non è sfuggita ai militari operanti, che prontamente intervenuti, dopo un breve inseguimento, riuscivano a bloccare i due che venivano denunciati in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria. 

 

Sava/ I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Manduria nella serata di ieri, hanno rintracciato un giovane originario del capoluogo jonico, ma residente in Sava, il quale con un SMS inviato poco prima alla ex convivente, lasciava intuire il proposito di allontanarsi e forse anche di commettere un gesto insano. Così si è attivata la macchina delle ricerche. I militari delle Stazioni dipendenti la Compagnia di Manduria, perlustravano attentamente i territori di competenza e alcune ore dopo, una pattuglia del NORM, lo localizzava lungo la litoranea salentina in agro del comune di Torricella, mentre vagava sulla battigia in evidente stato confusionale. Il giovane veniva affidato ai suoi congiunti che provvedevano a riaccompagnarlo a casa.

 

Massafra/ 4 denunce a piede libero e 8 giovani segnalati alle competenti Prefetture quali assuntori di sostanza stupefacente sono l’esito delle attività di controllo svolte dai Carabinieri della Compagnia di Massafra negli ultimi giorni. Il Nucleo Radiomobile e le Stazioni dipendenti hanno eseguito servizi mirati alla prevenzione e repressione di reati in genere con i seguenti risultati:

-          un soggetto di Statte, sottoposto alla Sorveglia Speciale di P.S., è stato denunciato in s.l. poiché sorpreso in compagnia di pregiudicati, violando così le prescrizioni imposte con la suddetta misura;

-          un 45 enne di Statte deferito in stato di libertà per falsità materiale commessa da privato poiché, a seguito di controllo alla circolazione stradale, veniva sorpreso alla guida dell’autovettura di proprietà con polizza assicurativa falsa. Il veicolo ed il contrassegno venivano sequestrati;

-          un uomo di Crispiano è stato denunciato, a piede libero, per furto ai danni di un’area di servizio carburanti di Statte dalla cui cassa, approfittando del fatto che i dipendenti erano impegnati nelle attività di rifornimento, asportava la somma di euro 40, allontanandosi subito dopo. Gli immediati accertamenti e l’ausilio delle immagini dell’impianto di videosorveglianza consentivano ai militari di identificarlo tempestivamente;

-          un uomo di Crispiano denunciato a piede libero per furto di energia elettrica, previo manomissione del relativo impianto. I militari, unitamente a personale dell’ENEL, accertavano, infatti, che il soggetto aveva manipolato l’impianto elettrico della propria abitazione allo scopo di captare l’energia elettrica senza che il consumo venisse registrato.

Infine, 8 sono stati i soggetti segnalati all’Autorità Prefettizia quali assuntori di sostanze stupefacenti, con complessivi gr. 9 di Hascisc, gr. 1 di Marjuana, gr. 0,5 di eroina e cocaina sequestrati.

 



Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor