MENU

Stamme tutti intercettati

Pubblicato da: Categoria: Cronaca

14
MAG
2014

 

A Bisceglie la notte portava consiglio e droga;  tanta droga.  Questo succedeva nei pressi dei monumenti del centro storico della città dove, ad attendere i clienti, non c’erano guide turistiche ma tre giovani ragazze incensurate pronte a soddisfare le varie richieste. C’era di tutto: cocaina, hashish e marijuana.

A scoprirlo sono stati i Carabinieri della Compagnia di Trani che alle prime luci dell’alba, nel corso di un blitz a cui hanno partecipato 100 militari del Comando Provinciale Carabinieri di Bari, un velivolo del 6° Nucleo Elicotteri e unità cinofile antidroga, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Trani, su richiesta della locale Procura della Repubblica. Con l’accusa di spaccio continuato di sostanze stupefacenti sono tredici le persone (tutte appartenenti allo stesso nucleo familiare) nei confronti delle quali sono stati emessi dei provvedimenti restrittivi: dodici in carcere ed uno ai domiciliari.

Per ogni sostanza stupefacente la banda, che aveva la propria base operativa a Bisceglie e clienti anche nelle città vicine, utilizzava dei nomi in codice: “un caffè”, “quella verde” o “ci facciamo una birra”. Nel corso del blitz sono stati sequestrati, complessivamente, due chili tra cocaina, marijuana e hashish.

Un particolare curioso ha segnato questa operazione: le consegne a domicilio venivano effettuate utilizzando una Fiat Punto a bordo della quale, durante il tragitto, le pusher amavano ascoltare ad alto volume “Stamme tutti intercettati” nella versione di Gianni Celeste.  Una premonizione.



Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor