MENU

Un ladro esausto

Pubblicato da: Categoria: Cronaca

26
OTT
2014

 

Ruba olio esausto ma lascia le tracce per strada e viene arrestato dai Carabinieri. E’ accaduto nella mattinata di sabato in contrada Sant’Angelo a Fasano, dove il 47enne Vito Lecchi, originario di Chiari ma residente a Torre Canne, si è introdotto in un deposito dove vengono stoccati oli esausti vegetali rubandone alcuni contenitori.

Il Lecchi, già gravado da precedenti penali, era stato notato da alcuni cittadini che hanno allertato i Carabinieri. Arrivati sul posto, i militari hanno trovato da subito il modo per risalire al ladro: sul manto stradale erano disseminate tante macchie di olio.

Allora, come nella famosa fiaba di Pollicino, ai Carabinieri non è rimasto altro da fare che seguire la traccia involontariamente lasciata dal ladro e in poco tempo sono arrivati all’abitazione del Lecchi situata a Torre Canne.   

Una volta sul posto i militari hanno perquisito l’edificio, scoprendo nel garage 40 quintali di olio esausto vegetale per un valore complessivo di circa 3mila euro.

Dopo le formalità di rito, per Lecchi si sono aperte le porte del carcere di Brindisi, mentre per il 31enne G.C., originario di Torre Canne e intestatario dell’auto utilizzata per trasportare la refurtiva, è scatta la denuncia per ricettazione. 



Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor