MENU

Dalla fecondazione assistita alla morte

Pubblicato da: Categoria: Cronaca

11
GIU
2015
Una donna di 38 anni, Arianna Acrivoulis, é morta ieri mattina nel centro specializzato dell'ospedale "Florenzo Jaia" di Conversano, mentre seguiva la procedura relativa alla fecondazione assistita.

Il decesso é avvenuto in sala operatoria dove la donna, durante la procedura di ago aspirazione ovarica, dopo aver improvvisamente perso conoscenza é deceduta in pochi istanti.

Inutili per quanto immediati, sono stati i tentativi messi in atto dai medici per tentare di rianimarla.

Il padre 83enne della vittima ha presentato denuncia ai Carabinieri che hanno sequestrato la cartella clinica. I medici dello "Jaia", dal canto loro, hanno immediatamente dato la disponibilità a collaborare alle indagini avviate sia dalla Magistratura che dalla Asl.



Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor