MENU

Due Esse e Basket School: il punto


Notice: Undefined offset: 0 in /var/www/extramagazine.eu/themes/extramagazine/includes/dettaglio-post.php on line 21
Pubblicato da: Categoria: SPORT

8
NOV
2013
Dopo la prima vittoria stagionale in casa nel derby contro il Cus, la Due Esse sfiora l’impresa contro la capolista Agropoli. Sconfitta casalinga anche per la Basket School  contro il Mesagne dell’ex Ruggiero.
 
Prosegue la crescita dei ragazzi di coach Fantozzi e la sconfitta del PalaWojtyla contro Agropoli non è poi così amara. Dopo il primo successo stagionale contro il Cus Jonico Raffaelli e compagni danno filo da torcere alla capolista e sfiorano l’impresa. Sotto di 11 punti alla prima sirena, metà il team bluarancio si riporta sotto nella seconda frazione, mettendo il pepe sulla coda ai campani con i canestri di Verri (17 punti) e Cantagalli (19 punti). Buona la prova anche di Poti, ancora non al meglio della condizione, e di tutto il roster martinese. Alla fine del terzo quarto la rimonta sembra completata, ma il + 4 dei padroni di casa non è sufficiente e Agropoli rimette la freccia e chiude il match con i colpi di Romano. “Ci saranno altre partite, meno complicate, in cui potremo guadagnarci la salvezza” è il commento del ds Valzani al termine dell’incontro. A partire da domenica prossima, quando i martinesi faranno visita al Maddaloni, coinquilino con 2 punti in classifica
La Basket School invece cede al più quotato Mesagne. Partita a senso unico nei primi due quarti, poi una scossa negli ultimi due, ma arrivata troppo tardi con il punteggio ormai troppo ampio per cercare di recuperare il match. Coach Palazzo a fine partita era soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi: "Una partita veramente difficile per noi, il Mesagne è una squadra molto forte. Hanno una difesa zona davvero difficile da superare. Noi non abbiamo un vero regista e questo ci condiziona molto." Sabato la Basket School affronterà la Basket Calimera: "Non la conosco. Purtroppo non gli ho mai visti giocare, andremo lì e ce la giocheremo come abbiamo sempre fatto."
 


Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor