MENU

In memoria / Addio Francesco Nigri

Pubblicato da: Categoria: ATTUALITA'

9
FEB
2018
La città di Martina perde un altro personaggio importante. Ecco un suo ritratto nelle parole di chi l'ha conosciuto bene
Voglio parlarvi di Francesco Nigri, per tutti affettuosamente Ciccillę u Spagnulę.
Per dirvi innanzi tutto dell'origine di quel soprannome: Ciccillo, da ragazzo, aveva fatto il suo apprendistato con un trainiere che aveva partecipato alla guerra di Spagna e così si vide trasmettere anche il soprannome.
A lui mi legava qualcosa di più del generico rapporto che si crea fra uomini di cavalli.
Ciccillo partecipò nel 1985 a quella che è stata la nostra più bella avventura: il viaggio gara da Badia Tedalda (Arezzo) a Pescasseroli.
La nostra squadra era formata da quattro cavalieri. Io montavo la mia storica giumente capezza di moro, Lorella, Geppino Chiarelli, mio nipote, montava una cavalla di Ciccillo, Oronzo, mio figlio, un mezzosangue murgese  castrone di Augusto Rottola, Alfredo Greco che montava una splendida mezzosangue di sua proprietà.
Dieci tappe di circa cinquanta chilometri l'una.
Portammo i cavalli a Badia Tedalda con un camion che subito tornò a. Martina, ma Augusto Rottola ci seguì con la sua macchina che trainava un van.
Indimenticabili l'ingresso in Gubbio e la traversata della Piana Grande di Castelluccio di Norcia e di Campo Imperatore.
Augusto e Ciccillo ci precedevano ai posti tappa e preparavano secchiate di acqua perchè non fosse gelida e vi mettevano chili di uva che le bestie mangiavano di gran gusto.
La sera, noi andavano a dormire in albergo, mentre Ciccillo dormiva sulla paglia nel van vicino ai cavalli a cui avevamo fatto lo stivaletto di argilla per decongestionare i garretti.
Risultato: ci fu assegnata la coppa dei veterinari con la seguente motivazione: per essere i cavalli giunti alla fine del viaggio in condizioni migliori dalla partenza.
Addio Ciccillo!!!

 



Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor