MENU

In carrozza… si parte!

Pubblicato da: Categoria: Attualità

1
GIU
2016
Le Ferrovie dello Stato acquisiscono quelle Sud-Est. La Regione con il Salento per Frecciarossa. Acque agitate per il Comune di Taranto. Mobilità per 50 docenti del Paisiello. Il parmigiano contro l’insonnia e il diabete. A novembre a Taranto il grande Centro di Accoglienza della Caritas. Taranto maglia nera per il verde pubblico. Addio alla Vittorio Veneto destinata come museo a Trieste.
 
Tutti vorremmo salire sul treno dei desideri che ci possa poi portare nel paese delle cose concrete. Una volta saliti ci accorgiamo che sul treno ci sono tanti ostacoli e, soprattutto, veniamo a sapere che quel treno potrebbe fermarsi in un paese dove gli annunci prendono il posto dei fatti concreti.
Nella speranza che quel treno non possa mai partire da Taranto, andiamo a curiosare tra le notizie che ci riserva l’almanacco di questa settimana.
***
Le Ferrovie dello Stato acquisiranno la Sud-Est in Puglia entro il prossimo mese di luglio. Le Sud-Est collegano quattro province e raggiungono 85 comuni. Intanto il Commissario delle stesse Sud-Est per un verso ha fatto sapere che si dovranno ridurre alcuni stipendi, ma il suo lo ha portato dagli attuali 40 mila ai 100 mila all’anno, della serie: “Fate come dico io, non fate come faccio io…”.
***
Per Frecciarossa nel Salento, con sosta a Brindisi, ecco pronta la Regione con l’assessore salentina Capone a contribuire perché il servizio sia reso per tutta la settimana. Eh già, perché noi tarantini abbiamo soltanto protettori in cielo: San Cataldo, Sant’Egidio e San Francesco de Geronimo che non si interessano però di questi problemi.
***
Per il Porto di Taranto si registra il 19% in più per la movimentazione nel I quadrimestre. Avanti tutta…..
***
Acque agitate per il Comune di Taranto dove il sindaco è alle prese con il noto problema degli asili nido alcuni dei quali dovrebbero essere chiusi. Con quelli dell’Amiu per il quale è stato deciso di non raccogliere i rifiuti dai cassonetti la domenica. Intanto stanno per arrivare nelle case le cartelle per il pagamento sulla tassa dei rifiuti e nei quartieri dove è stata operata e registrata la raccolta differenziata, le promesse detrazioni non risultano presenti in cartella. E’ esplosa immediata la protesta. Stefàno se la deve vedere anche con problemi di natura amministrativa derivanti dalla bocciatura del bilancio di previsione da parte dei Revisori dei Conti, dell’irrisolta questione del dissesto e dei debiti fuori bilancio. Per questi motivi l’opposizione minaccia le dimissioni dei propri consiglieri, ma devono essere in 17 per mandare a casa con un anno di anticipo l’amministrazione Stefàno.
***
Napoli rende omaggio a Paisiello. Anche Martina Franca lo ha inserito nel cartellone della 42esima edizione internazionale del Festival della Valle d’Itria. Intanto all’Istituto Paisiello è scattata la mobilità per 50 docenti, l’anticamera del licenziamento e la chiusura della storica e centenaria istituzione. Continuate a tagliare su Taranto, ci avete ridotti alle pezze e non ci resta che piangere…
***
E’ di 90 milioni di euro il danno causato dalla grandinata alle ciliegie pugliesi.
***
E’ Marco Lacarra il nuovo segretario regionale del Pd. Prende il posto di Michele Emiliano.
***
A Lizzano dovrebbe chiudere il convento francescano di San Pasquale, ma l’intero paese è pronto a scendere in strada per impedire che ciò accada.
***
Ai Tamburi agenti in borghese sequestrano borse taroccate e vengono aggrediti verbalmente dai passanti. Senza parole!
***
Il ministro Alfano ha stabilito che tutti i migranti approdati in Puglia dovranno passare dall’Hotspot di Taranto. Per certe incombenze, guarda caso, ci si ricorda di Taranto. Vero, ministro Alfano?
***
Ogni tanto non fa male una buona notizia: contro l’insonnia e il diabete mangiate il parmigiano.
***
Taranto avrà entro il prossimo novembre un grande centro di accoglienza della Caritas a Palazzo Santa Croce vicino al Museo Diocesano. Il centro comprenderà diversi servizi tra cui l’ambulatorio, il centro di ascolto, la mensa per complessivi 50 posti con annessa cucina, i servizi igienici divisi per sesso con docce e barberia, circa 60 posti letto con  sezione e maschile e femminile, due appartamentini per ragazze madri, un appartamento destinato all’accoglienza dei minori oltre agli uffici amministrativi, la direzione, la segreteria, la portineria, la cappella e la sala della Biblioteca che potrà ospitare incontri e iniziative culturali.
***
Taranto è maglia nera per il verde pubblico insieme a Bari e a Genova. Il primato spetta a Trieste e si distinguono anche Matera e Potenza.
***
A noi le chiacchiere e agli altri i fatti. Così la nave Vittorio Veneto sta per lasciare Taranto diretta a Trieste dove diventerà Museo.
***
Dalla prossima estate con 100 euro a persona a bordo di un idrovolante da Brindisi si potranno raggiungere la Grecia e la Croazia.
***
La strada 172 che da Martina Franca porta a Locorotondo e dintorni va riaperta subito perché si è appreso che ci sono le soluzioni e i soldi. Intanto si registrano cali nelle prenotazioni turistiche mettendo a rischio l’estate 2016 nella Valle d’Itria. Lo scorso anno i turisti furono 100 mila.
***
Il teatro tarantino Fusco riaprirà nella prossima primavera. Se sono rose… fioriranno.
***
I 257 milioni di euro del patto per Taranto saranno così spesi: 200 per le strade, 25 per la nuova stazione di Nasisi, 12 per collegare l’Arlotta di Grottaglie con le altre strade e la statale 7 per Brindisi e 4 milioni di euro per il Fusco e i palazzi storici Troilo e Carducci.
***
Va a gonfie vele all’Ospedale di Martina Franca il Poliambulatorio per la cura delle ulcere. 1400 le prestazioni da luglio a dicembre dello scorso anno e dal 2016 sono più che raddoppiate.
***
Il Mar Piccolo di Taranto nella zona prospiciente il Parco Cimino è invasa per il 44% dalla plastica formata da piccoli pezzi di reti da pesca.
***
Sequestrate 10 tonnellate di oloturie o “cetrioli” o “pizze” di mare che, venduti clandestinamente in Cina per le loro carni, ma usate ance nella cosmetica e nella farmaceutica, fruttano 600 dollari al chilo. Sono partite le prime denunce perché i cetrioli di mare vengono strappati nella fascia costiera che va da San Vito a Punta Prosciutto causando con la loro esportazione disastro ambientale.
***
Avanza la Xylella nel tarantino ed è a rischio mezza provincia ionica. E’ scattato l’allarme per gli agricoltori.
***
Regione, Governo e Sindacati dichiarano guerra al caporalato. Era ora!
***
Entro un mese arriva il primo assegno del reddito di dignità insieme al tirocinio.
***
I lavoratori di un call center di Taranto che prima percepivano un euro l’ora adesso, dopo l’intervento sindacale, ne prenderanno 6,50. Quando il sindacato vuole può dare una mano concreta ai lavoratori in difficoltà.
***
Sullo Stretto di Messina si farà un  ponte elettrico, costerà 700 milioni di euro e sarà pronto entro 12 anni.
 


Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor