MENU

Il miele: un rimedio dolce per i non eletti

Pubblicato da: Categoria: Attualità

8
MAR
2018

Ricco e vario l’almanacco di questa settimana che spazia da provvedimenti in favore del capoluogo jonico, non dimentica i danni del freddo polare dei giorni scorsi e mette in vetrina gli ultimi successi nel campo sanitario e della ricerca scientifica

Indubbiamente il risultato delle urne farà parlare a lungo i responsabili dei partiti, i candidati eletti e quelli non eletti che andranno ad animare il dibattito al quale, sia pure in maniera indiretta, parteciperà il popolo elettore.
Per fortuna che a ridosso ci sono la Settimana di Passione e quella Santa che occuperanno i discorsi e i programmi dei tarantini, altrimenti, dopo l’aspra campagna elettorale, quella post-elettorale finirebbe per diventare un vero tormentone.
Proviamo, allora, ad immaginare quali potrebbero essere i commenti e i programmi delle quattro categorie sopra indicate.
Abbiamo messo al primo posto i partiti politici perché sono essi che dovranno fare una analisi realistica del voto senza perdere tempo e indicare ciò che potrà risultare da subito più utile per i cittadini italiani.
Pertanto, il loro non è un compito facile perché, se hanno sbagliato una volta, non potranno sbagliare una seconda perché perseverare nell’errore è sempre diabolico.
Per i candidati eletti la vittoria non potrà essere subito festeggiata perché non sanno se si farà o meno subito un nuovo Governo o se la loro elezione potrà diventare un fatto di breve durata se si dovesse tornare di nuovo alle urne.
C’è poi la categoria dei non eletti che non si saranno meravigliati più di tanto perché con il sistema elettorale vigente più o meno sapevano come sarebbe andata a finire. Diciamo più o meno perché non potevano prevedere la sconfitta del loro schieramento politico.
Forse per qualcuno di loro ciò potrà essere occasione per cambiare subito “casacca” e fare altre esperienze politiche.
C’è poi il popolo elettore al quale l’eventuale ricorso alle urne a breve spazio di tempo non potrebbe certamente far piacere.
La gente vuole programmi seri e semplici e non faraonici e irrealizzabili. Di promesse ne ha ascoltate anche troppe e ha le orecchie piene.
Ed ecco che la Pasqua tarantina cade proprio a pennello nel momento più opportuno nel dopo elezione.
Il tarantino forse non vorrà partecipare al dibattito politico, preferirà ascoltare le nostre belle marce funebri, parteciperà ai Sacri Riti e cercherà nei momenti tradizionali e religiosi un momento di diversificazione o svago, chiamatelo come volete, che giunga al momento opportuno.
Le nostre massaie impasteranno farina e ingredienti per fare i tradizionali taralli e scarcelle tarantine, i confratelli prepareranno l’abito per partecipare alle processioni, le bande faranno le prove per gli appuntamenti del Giovedì e Venerdì Santo, le Confraternite dovranno curare l’allestimento dei Sepolcri e ripulire le statue.
Meglio così.
Menomale che c’è Pasqua.
Apriamo allora il “gelido” Almanacco di questa settimana.
***
Burian, la tempesta che ha raggelato l’Italia e gran parte dell’Europa di danni ne ha fatti tanti mietendo 52 vittime in Europa e 3 in Italia. Nella nostra “moderna” Nazione sono bastati pochi centimetri di neve per mandare il tilt il sistema di trasporto ferroviario e su gomma. Non è mancata la solidarietà dei volontari verso i senzatetto, ma gli alberi carichi di neve si sono spezzati finendo per rovinare sulle auto in sosta. La neve è arrivata sul Litorale Adriatico e su quello tirrenico e la televisione ci ha regalato insolite immagini di gente in costume da bagno sul litorale innevato e l’audace di turno che si è tuffato nelle gelide acque marine.
Burian ha prodotto danni incalcolabili all’agricoltura (è andato perso il 95% dei mandorleti, danni incalcolabili sono stati registrati fra gli ortaggi e il 20% dei ciliegeti è stato bruciato dal ghiaccio senza parlare dei danni nella zootecnia dove si contano vittime tra il bestiame) e alla pesca ma il guaio più grosso è che con la presenza di Burian si è all’improvviso risvegliata l’influenza che aveva già messo a letto più di 7 milioni di italiani. E’ stato calcolato che l’influenza,  che continuerà, sia pur in maniera più debole nei mesi di marzo ed aprile, è stata la più grave degli ultimi 15 anni. Si dovrà pertanto fare attenzione agli agenti para-influenzali che colpiscono soprattutto gola, polmoni ed addome. Anziani e bambini, anche se non ne avvertiranno il bisogno, dovranno bere molti liquidi e gli over 70 in particolare dovranno uscire coprendosi la testa con un cappello, infatti la testa è il punto di massima dispersione di calore. Il freddo può essere rischioso per chi soffre di patologie al cuore e di aumento di pressione. La temperatura di casa non dovrà superare i 22 gradi.
****
Tra non molto viaggeremo in elicottero ma senza pilota.
Il primo esperimento è stato già fatto positivamente nei giorni scorsi all’Arlotta di Grottaglie, l’elicottero senza pilota si è alzato in volo per 45 minuti raggiungendo quota 450 metri ad una velocità di 110 km orari.
La notizia è molto interessante perché l’aeroporto di Grottaglie è destinato a diventare una infrastruttura di rilevanza europea nel settore dell’aerospazio, una vera e propria fabbrica del futuro.
Così lo scalo grottagliese sta per diventare banco di prova per i velivoli a pilotaggio remoto.
****
Grandi passi vengono fatti in Puglia giorno dopo giorno nella ricerca di combattere in maniera efficace e definitiva i tumori.
A tale proposito ha fatto grande notizia la ricerca di Unisalento dove  è stato scoperto un inibitore che uccide solo le cellule neoplastiche del tumore del colon retto. Si tratta di una terapia mirata che, quando sarà perfezionata, arrecherà grandi benefici ai malati.
****
Nei giorni scorsi la Fondazione Umberto Veronesi con il progetto “Fatti vedere” in collaborazione con SIAMO (Società Italiana Adolescenti con Malattie Onco-ematologiche) sono stati presenti a Taranto per parlare di cancro e di prevenzione ai 450 studenti del Pitagora e del Cabrini che hanno partecipato all’incontro sul tema della prevenzione negli adolescenti. La campagna di prevenzione è dedicata ai ragazzi di età compresa tra i 14 e i 19 anni con lo scopo di incoraggiarli a rivolgersi ad un medico se dovessero insorgere sintomi sospetti.
A Taranto ogni anno ci sono 14 nuove diagnosi di tumore per bambini e adolescenti, lo ha dichiarato il direttore dell’Asl, avv. Stefano Rossi, nel suo intervento.
Le malattie oncologiche colpiscono ogni anni in Italia 1400 bambini e 800 adolescenti.
****
Il cavallo murgese ha fatto un figurone nella fiera tedesca riservata agli equini. I nostri murgesi sono arrivati da Martina Franca, Crispiano e Mottola  e sono stati anche protagonisti anche di spettacolari pizziche equestri incantando gli appassionati. Sono stati complessivamente 9 i cavalli murgesi, di cui 7 stalloni e 2 femmine presentati dagli allevatori pugliesi nell’importante vetrina tedesca e hanno fatto veramente colpo perché in primavera in Puglia si aspettano diverse scolaresche tedesche che dopo aver visionato i nostri cavalli hanno stretto contatti con gli allevatori ed espositori pugliesi. Tutto ciò, però, è stato possibile perché i nostri allevatori in Germani si sono autofinanziati per portare i cavalli in Germania.
****
Installata a Bari la Gamma Knife Perfexion: una nuova frontiera nella lotta ai tumori cerebrali. Una metodica senza incisioni chirurgiche, l’unica macchina disponibile in Puglia che porta l’Anthea Hospital, un Ospedale di Alta Qualità a Bari, ad essere un riferimento per tutto il Sud nella cura delle gravi patologie encefaliche. La strumentazione preserva i tessuti sani dell’encefalo individuando in una sola seduta piccole e medie lesioni.
****
Negli ultimi cinque anni, dal 2012 al 2017, sono aumentate di circa il 30% le aziende che in Puglia producono miele, secondo le l’elaborazione di Coldiretti. A Taranto le aziende sono cresciute dell’80%.
Il miele si raccoglie a giugno e ha un valore nutritivo con i suoi zuccheri invertiti all’80%, saccarosio al 10% e piccole quantità di vitamine, enzimi e sostanze grasse. Il miele aiuta a curare le affezioni delle vie respiratorie e dell’apparato urinario, l’insonnia, le palpitazioni, gli stati di affaticamento, l’insufficienza epatica e biliare e quella digestiva, la tosse e la bile. Previene rachitismo e carie dentarie. Mezzo chilo di miele richiede dalle api almeno un milione di visite ad altrettanti fiori. Ha azione antisettica, disinfettante e fino all’ ‘800 veniva usato in chirurgia per disinfettare piaghe e ferite. E’ moderatamente lassativo, stimola l’appetito. Ai lattanti calma il dolore della prima dentizione e favorisce la crescita. I dietologi lo consigliano nel latte agli anziani e ai bimbi prima di andare a letto. Il miele migliore è quello naturale di colore denso scuro.
****
Si svolgerà il 29 maggio prossimo la prova selettiva per il nuovo corso-concorso per dirigenti scolastici che coprirà i posti disponibili dal 2018 al 2021. Attualmente sono circa sette mila i dirigenti in servizio e più di mille i posti vacanti, mentre le reggenze sono circa mille e ottocento.
****
Il Cipe (Comitato Internazionale per la Progammazione Economica) ha stanziato 90 milioni per la Città Vecchia di Taranto. Di questi 4 milioni dovranno servire per le opere primarie nella Città Vecchia di Taranto dalle fogne al consolidamento dei palazzi pericolanti, la restante parte servirà a recuperare palazzi storici di pregio che avranno un utilizzo sociale. Grazie a questi finanziamenti la Città Vecchia potrebbe cambiare volto nel giro di pochi anni perché i lavori non potranno essere cantierizzati prima di un anno e mezzo.
****
Grande scoperta nei laboratori del CNR di Lecce, infatti è stato scoperto il “pomodoro bronzeo”  che cura l’intestino. Si tratta di un alimento innovativo che contiene una combinazione di polifenoli e che allevia le infezioni. Gli effetti di un singolo pomodoro sono paragonabili a quelli ottenuti se si mangiano cinque chili di uva rossa.



Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor