MENU

UNA DISABILITA´ GRAVISSIMA/IN ALTO LA GUARDIA CONTRO LA SLA

Pubblicato da: Categoria: Attualità

22
MAR
2018

Un presidio di protesta dei disabili gravissimi pugliesi che da otto mesi attendono la misura di sostegno sociale

Quello dei giorni scorsi è stato quasi un scontro, visti i momenti accesi con l'assessore al Welfare Salvatore Ruggeri che ci ha accusati di strumentalizzare i malati; dichiarazione offensiva ed inaccettabile della quale, ancora una volta, il Presidente Emiliano è stato costretto a scusarsi personalmente.
Abbiamo rifiutato l'invito ad entrare subito a parlare con il Presidente ed i dirigenti Asl, costringendo il Presidente Emiliano a scendere in strada per guardare in faccia gli ammalati e rispondere alle domande delle famiglie ormai allo stremo delle forze, sobbarcandoci anche l'accusa di volerlo sottoporre ad una gogna mediatica, visto il gran numero di tv e testate giornalistiche presenti, alle quali va il mio più vivo ringraziamento.
Dopo aver sentito le famiglie in strada, i rappresentanti delle Associazioni hanno acconsentito ad ascoltare, all'interno della presidenza, il Presidente ed i direttori generali delle Asl pugliesi. Sono stati resi noti i numeri delle persone che finora hanno avuto la misura di sostegno.
Nel prossimi 30 giorni le Asl di Taranto, di Brindisi della Bat e di Lecce provvederanno a liquidare gli aventi diritto mentre occorreranno 45 giorni per Bari e Foggia.
Il Presidente Emiliano ha garantito l'impegno di ulteriori 20 milioni di euro per fronteggiare tutte le domande pervenute dagli aventi diritto ma noi gli abbiamo chiesto che, qualora 50 milioni totali fossero insufficienti, dovrà impegnarsi a reperire altri fondi per garantire l'assegno di sostegno agli aventi diritto, in virtù del fatto che il comportamento inefficiente del Welfare ha creato danni economici e psicologici ai nuclei famigliari che si fanno carico di assistere in casa un disabile gravissimo.
Monitoreremo con grande attenzione il completamento delle istruttorie.
Qualora gli impegni presi pubblicamente dalla Presidenza, verranno ancora una volta disattesi, poiché ormai abbiamo dimostrato che abbiamo una grande forza, non esiteremo a scendere nuovamente in strada.
A tal proposito, desidero ringraziare di cuore gli ammalati, i familiari, tutti i nostri sostenitori per la presenza che ha contribuito a consentire il raggiungimento del risultato. Grazie di cuore al settimanale Extra, sempre vicino ai problemi sociali.
 



Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor