MENU

TARES & CO.: si sveglia in PdL


Notice: Undefined offset: 0 in /var/www/extramagazine.eu/themes/extramagazine/includes/dettaglio-post.php on line 21
Pubblicato da: Categoria: POLITICA

2
NOV
2013

E' tornata a riunirsi la Giunta Alternativa del Popolo della Libertà; l'ha fatto prendendo in esame la questione TARES e la gestione dell'imposizione tributaria locale che presenta non poche lacune. In attesa di azioni più eclatanti, gli "azzurri" martinesi affidano a un comunicato stampa l'esito del loro lavoro.

"Tares e, più in generale, analisi della gestione complessiva dell’ imposizione tributaria locale, all’ordine del giorno dell’ultima riunione della giunta alternativa del Popolo della Libertà. Un’analisi che propone una serie di riflessioni ed interrogativi, rispetto ad un carico fiscale giudicato poco equilibrato e da rivedere. La giunta alternativa, unanimemente, ha deliberato di sottoporre all’ attenzione di tutta cittadinanza l’allegra gestione, già nota per i diversi errori commessi, di un settore di vitale importanza per le tasche dei martinesi, quale i tributi, quindi, di proporre all’amministrazione Ancona alcune ipotesi di modifica dell’attuale impostazione nella gestione tributaria:1) riscossione diretta del TARES come previsto dalla normativa vigente con l’utilizzo del software acquistato, per il tramite della MSC S.r.l., al costo di € 34.000 oltre iva, nel mese di maggio c.a., al fine di recuperare i costi pagati alla SOGET per un servizio non previsto dal contratto sottoscritto con la stessa il 23/05/2012; 2) considerato che l’ufficio tributi aveva già un software gestionale e che l’attuale concessione della SOGET scadrà a giugno 2015, si richiede di conoscere il motivo per cui si è acquistato un nuovo software e, soprattutto, quanto costeranno i necessari aggiornamenti dello stesso, dovuti al continuo cambiamento ed evoluzione dei tributi locali, dopo la scadenza del periodo di fornitura del servizio in licenza d’uso, è evidente che da ciò derivi per la cittadinanza un maggior costo per un  unico servizio – gestione banca dati -  svolto, da maggio 2013 a giugno 2015, sia dalla SOGET che dalla MSC; 3) della delibera di G.C. nr. 59 del 18/07/2012 “Aumento tariffe ICP” ( link 80.207.248.66:8080/storico/pubblicazione.asp?IdAPOL=10754  ) si eccepisce l’errato calcolo delle tariffe causata da un’errata applicazione del D.Lgs. 507/93 ed inoltre  l’assenza del  riferimento alla delibera con la quale è stato approvato l’attuale regolamento che disciplina l‘applicazione e la riscossione della stessa imposta; si chiede di conoscere il vigente regolamento comunale ICP  dato che risulta irrintracciabile sul sito istituzionale comunale , ricordiamo che anche dopo la richiesta dei nostri consiglieri comunali di tale regolamento non si è avuta traccia , vorremmo inoltre sapere quali tariffe ICP vengono applicate dalla SOGET, quelle deliberate o quelle in applicazione del D.lgs. 507/93 ? 4) a fronte dell’aumento delle tariffe TOSAP ed ICP (già dopo appena due mesi dall’elezione del Sindaco Ancona), si chiede se è stato ripristinato l’equilibrio contrattuale con SOGET, ovvero , la revisione dei contenuti economici previsti dal D.Lgs. 163/2006 cosicchè il maggior gettito creato dall‘aumento delle tasse possa essere utilizzato per un miglioramento dei servizi pubblici ; 5) del regolamento delle entrate si eccepisce l’ aumento del tasso di interesse legale (maggiore dello 0,5% rispetto a quanto previsto alla art.7 comma 2 octies legge 106/2011), si evidenzia che tale maggiore imposizione è interamente a carico dei cittadini ; 6) si richiede un maggior controllo e vigilanza da parte del concessionario della riscossione tributi (SOGET) relativo agli atti emessi dallo stesso ed in particolare se le spese di riscossione chieste con l‘ingiunzione di pagamento rispettano la Sentenza del Consiglio di Stato nr.3413 del 12/06/2012; 7) infine , considerato il contratto sottoscritto con la SOGET il 23/05/2012, si richiede di conoscere la motivazione della Determina nr. 70 del 21.08.2013 che prevede  un rimborso delle spese esecutive e di notifica pari a € 10.862,27.

Spett.le Amministrazione Ancona, riscuotere le tasse è una necessità cosi come è un dovere non vessare i cittadini ed utilizzare i proventi delle stesse per migliorare la qualità della vita dei contribuenti."



Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor