MENU

La scuola che ci piace/2: Piccoli attori crescono

Pubblicato da: Categoria: Eventi

22
GIU
2012

 

La scuola che ci piace/2
 
Piccoli attori crescono
 
Un musical ispirato al Mago di Oz ha messo alla prova i piccoli ballerini e gli attori provetti ma anche le insegnanti che si sono improvvisate scenografe con materiali di recupero (le scarsissime risorse di cui le scuole dispongono a seguito dei tagli non permettevano di più). Il risultato? Un successone
 
 
In questa fase finale dell’anno scolastico, le scuole dei Circoli Didattici della nostra città presentano dei saggi che hanno per protagonisti gli alunni.
L’obiettivo di  questi spettacoli è dare espressione e visibilità a quei progetti didattici ed educativi contenuti in quello che, gli addetti ai lavori, chiamano in gergo ministeriale, l’Offerta Formativa.
Il Circolo Didattico “Chiarelli” ha proposto alla sua utenza per quest’anno il progetto dal titolo “Il mago di Oz”. La scelta di rappresentare questa storia è nata per varie ragioni. In primo luogo, le insegnanti, sotto la guida della dirigente Roberta Leporati, hanno voluto portare nella prassi scolastica quei valori che sono fondanti dell’identità del circolo, ovvero, il porgere lo sguardo verso l’altro e l’altrove, guardare  il mondo, osservare le pluralità di  culture, accogliere i popoli diversi.
Questa storia, letta dai bambini di tutto il mondo, e resa famosa dallo splendido film vincitore di due premi Oscar, è stata proposta sia ai bambini delle scuole dell’infanzia che della scuola primaria. Nei vari laboratori pomeridiani, i più piccoli con l’aiuto sapiente delle loro insegnanti, si sono cimentati nell’organizzare un musical ispirato al racconto di Frank Braum.
Da questo lavoro è nato un musical che i bambini di cinque anni delle scuole dell’infanzia hanno “messo in scena” in questo mese al palazzetto dello sport e che ha riscosso grandi consensi e grande entusiasmo da parte delle famiglie corsi numerosi ad assistere i piccoli ballerini e gli attori provetti.
Le insegnanti hanno preparato delle scenografie organizzate con materiale di recupero date le scarsissime risorse di cui le scuole dispongono a seguito dei tagli, facendo leva sulle loro capacità creative (il bisogno aguzza l’ingegno!).
Fondamentale è stato l’aiuto dei genitori che hanno collaborato attivamente al progetto e che non fanno mai mancare il loro sostegno alla “ Chiarelli ”.
Il musical ha idealmente concluso il ciclo delle presentazioni di fine anno della scuola dell’infanzia. Infatti, nei giorni scorsi sono stati presentati il saggio di “psicomotricità”, che ha coinvolto i bambini di tre anni sotto la guida delle esperte dell’’Arci, e il saggio dei bimbi di quattro anni, condotti all’ascolto e all’uso degli strumentini dal maestro Salvatore detto “Rino” nell’ambito del progetto “laboratori di musica”. L’esecuzione della nostra piccola orchestra ha avuto particolare successo  commuovendo tutti i presenti.
Insomma, grazie alla collaborazione tra famiglie e scuola l’anno scolastico si è concluso nel migliore dei modi.
 
*Maria Ruggieri è insegnante nella scuola elementare “Chiarelli” di Martina Franca 


Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor