MENU

Martina Franca/ Fumanti tentazioni

Pubblicato da: Categoria: EVENTI

21
DIC
2012

 

Sareste in grado di resistere a sette differenti specialità di panzerotto, bontà (ri)conosciuta nel mondo? Noi ci proveremo, eccome se ci proveremo. Appuntamento per venerdì 21 dicembre al Super Bar in Piazza Roma (dalle 18 in poi)
 
“L'unico modo per liberarsi di una tentazione è cedervi”. 
Oscar Wilde
 
Vi è mai capitato di passeggiare per le strade del borgo antico di Martina Franca e di essere –letteralmente- rapiti da un inebriante profumino di “buono”? Sì, perché è questo l’effetto che fanno le bontà gastronomiche che contraddistinguono la nostra città, siano esse dolci o salate. Nella seconda categoria, “regna” sovrano il panzerotto, o come diremmo noi martinesi u’ panźerŏtte. Nato dalla tradizione della cucina più povera pugliese, il panzerotto veniva ricavato dalla rimanenza della pasta del pane forgiata a forma di piccole mezzelune farcite con pezzi di formaggio e pomodori. Negli anni settanta,  il “Super Bar” della famiglia Carriero  è stato tra i primi bar martinesi a proporre il panzerotto come “pezzo forte” della propria offerta. I Carriero, padre Vitantonio (meglio conosciuto come Tonino) e figlio Martino, attuali gestori dell’attività, discendono dall’antica famiglia dei Semeraro (a mazzole) e precisamente da Ignazio ('ngnazze, nonno materno) tra i primi pasticcieri del Caffè Tripoli. Dal 1957 (apertura del bar), e per i primi anni, l'attività si è concentrata principalmente sulla pasticceria e sulla gelateria (gelati venduti a 10/20/30 lire, proprio altri tempi). Si ebbe subito un gran riscontro, forse un preludio al boom economico degli imminenti anni sessanta. L’intuizione di cominciare a produrre panzerotti risale, appunto, ai primi anni settanta quando venne inserita, accanto al dolce, la rosticceria -il salato- e in particolare il panzerotto, proponendo diverse ricette tramandate di generazione in generazione. Un’idea per rispondere alla concorrenza che pian piano aumentava. Il segreto del panzerotto del Super Bar? Indubbiamente, la freschezza degli ingredienti e la cura nella lavorazione, dalla lievitazione alla frittura. Tutti i panzerotti sono -rigorosamente- prodotti al momento ed è per questo motivo che sono sempre caldi e fumanti. Sì, perché “u panźerŏtte” per essere gustato pienamente va mangiato caldo. Oggi, i ragazzi che mangiavano i panzerotti negli anni Settanta, ci ritornano con affetto portando i loro figli e nipoti: è così che la tradizione si trasmette alle nuove generazioni. Una dolce abitudine tutta martinese, anzi non dolce ma salata e fumante. Le “mezzelune dorate” servite in quarantadue anni ammontano a milioni (e milioni). Pensate, solo nel periodo estivo ne vengono venduti circa 6-700 al giorno, mentre nei mesi più freddi la vendita è influenzata dalle condizioni climatiche e dalla conseguente possibilità di passeggio o meno. Il panzerotto del Super Bar è (ri)conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Il Corriere della Sera, in un articolo pubblicato nello scorso luglio, lo ha definito “celebre”. Così, proprio per “celebrarne” la bontà, i Carriero hanno pensato bene di dedicare al panzerotto un’intera serata, proponendolo in sette specialità differenti. Al panzerotto più “popolare”, quello ripieno di mozzarella e pomodoro (muzzarĕdde e pummedòre), ne verranno affiancati di altri sei tipi: gorgonzola e pomodoro (gorgonzòle e pummedòre); ricotta forte (recŏtte ašcuante); wurstel; alici, cipolle e olive snocciolate (alįsce, spunźèle e alįgghje); funghi porcini (p’i fŭnge purcįne, menĕtule gentįle); mortadella e formaggio (murtatĕlle e chèse). In barba alle profezie dei Maya, concedetevi un panzerotto ma che sia “super”. Appuntamento nella centralissima Piazza Roma di Martina Franca, venerdì 21 dicembre (dalle ore 18 in poi) per gustare un panzerotto che è… la fine del mondo. 
 


Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor