MENU

Martina Franca/ Un master per un futuro "sicuro"

Pubblicato da: Categoria: Eventi

9
OTT
2015
Per chi vuole investire sulla propria formazione, ecco un’ottima occasione da non perdere: uno short master dell’Università di Bari per la formazione della figura di esperti nel settore sicurezza 
 
Abbiamo incontrato il prof. Alberto Fornasari, martinese e docente universitario di Pedagogia Sperimentale presso l’Università di Bari, fresco vincitore di un prestigioso premio accademico e con lui abbiamo parlato di formazione, master e i nuovi scenari che possono vedere coinvolta la città di Martina Franca e l’Università di Bari.
 
Professore ci parli innanzitutto di questo suo riconoscimento internazionale.
«Sono molto felice e orgoglioso, all’interno del convegno universitario internazionale "International Conference Redefining Community in Intercultural Context RCIC'15" tenutosi a Brasov (Romania) tra il 21 e il 23 Maggio 2015, di aver vinto il premio per il miglior articolo scientifico internazionale con "ICT and innovative teaching. How to build skills for generating web.2.0 with flipped learning. A case study ITIS Majorana of Brindisi"».
 
Ci spieghi meglio.
«Il mio lavoro mi ha portato negli ultimi anni ad affrontare temi attuali ma delicati come l’integrazione sociale e culturale, sposando l’interesse per le ICT (Information Communication Tecnology) e le sue applicazioni nella didattica. Un interesse quello per la Media Education che mi ha portato a numerose sperimentazioni di successo sull’utilizzo di applicazioni come la realtà aumentata in ambito didattico museale e scolastico e all’adozione di metodologie innovative come quella delle Flipped Classroom (l’insegnante assegna degli argomenti ai propri studenti da affrontare durante le ore “casalinghe” prima di trattarli in classe, così la mattina il tempo lo si impiega dando chiarimenti, effettuando esercitazioni e qualsiasi altra attività funzionale ad una migliore comprensione) o del Trialogical Learning Approach (un nuovo metodo didattico basato sulla costruzione di prodotti utili e motivanti, strategie di lavoro individuali e collaborative, processi creativi e uso educativo delle tecnologie.
Gli studenti così coinvolti non percepiscono quella distanza oggi diffusa tra docenti vincolati a lezioni frontali che risultano obsolete nell'epoca del web 3.0.)».
 
Proprio l’interesse per le ICT, l’ha portata ad entrare in contatto con un’azienda di Martina Franca, l’Electronic’s Time s.r.l.
«Esatto, con l’Electronic’s time, che lavora nel campo delle ICT e della sicurezza, c’è stato un incontro volto a capire se potevano nascere positive sinergie sul territorio e così dopo qualche mese, abbiamo deciso di realizzare insieme lo short master universitario sulla “Protection of Infrastructure and Network Security”, organizzato appunto dall’ L’Electronic’s Time s.r.l. di Martina Franca in collaborazione con L’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro - C.I.R.P.A.S. /Centro Inter Universitario di Ricerca su Popolazione, Ambiente e Salute)». 
 
Ci parli meglio di questo short master universitario che vedrà la luce a Martina Franca.
«Innanzitutto mi faccia dire che siamo molto contenti di aver portato un master universitario a Martina Franca. Lo short master attivato è una proposta di alta formazione specialistica sulla sicurezza delle infrastrutture vitali allo sviluppo e funzionamento della società civile. Rispetto a proposte simili fornite da altri atenei italiani, siamo riusciti –a parità di contenuti e professionalità inserite-  a mantenere costi pari ad un quinto rispetto a quella di altri atenei (la quota di iscrizione è pari a € 300,00). Questo perché l’alta formazione non debba essere appannaggio di chi ha larghe disponibilità finanziare ma sia (per i più giovani e per chi necessità per la propria crescita professionale di nuove competenze) una possibilità concreta di investire su se stessi anche e soprattutto in tempi di crisi». 
 
Esattamente su cosa verterà questo short master?
«Il tema della sicurezza delle nostre città e in tutti i campi della nostra vita, è un argomento molto caldo soprattutto in questi ultimi tempi. Obiettivo del corso è quello di promuovere la formazione della figura di esperti in “Protection of Infrastructure and Network Security”, ossia esperti in Security & Safety con riferimento ai sistemi di protezione fisica e logica per siti sensibili e infrastrutture critiche: difese passive e protezioni attive antintrusione, sistemi di controllo degli accessi e sistemi antifurto, sistemi antincendio e di evacuazione, sistemi di videosorveglianza del territorio, sistemi di sicurezza per la protezione delle moderne reti telematiche. Insomma un master molto “tecnico”, molto concreto e molto attuale».
 
Come si articolerà questo short master e quale sarà la sede per i suoi studenti?
«Lo short master si articolerà su un totale di 100 ore così suddivise: 36 ore di lezione frontale, 8 di laboratorio, 56 di studio individuale e terminerà con il rilascio di un attestato da parte dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e il rilascio di crediti formativi (4 CFU).
Sede del corso sarà l’Electronic’s Time di Martina Franca, e il percorso formativo vedrà il susseguirsi di docenti universitari esperti nel settore ed alte professionalità del mondo della sicurezza. Il numero massimo di corsisti iscrivibili è stato fissato a 30 proprio per poter seguire il processo di formazione in modo attento e personalizzato.
Per quanto concerne l’ammissione allo short master la domanda di ammissione dovrà essere registrata sulla Segreteria online Esse3 dal entro il 31 ottobre 2015, secondo le modalità indicate. Per ulteriori info rivolgersi a: 0805714705 - dott. Paolo Contini - paolo.contini@uniba.it».
 


Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor