MENU

Cavallo di ritorno

Pubblicato da: Categoria: Cronaca

7
GIU
2014

 

 

I militari della Stazione Carabinieri di Sava insieme ai colleghi della Compagnia di Manduria, nella prima mattinata, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari,  emessa dal GIP Patrizia Todisco, su richiesta del Pubblico Ministero Giovanna Cannarile della Procura jonica, a carico del ventiquattrenne Daniele Modeo di Manduria. Le indagini condotte dai Carabinieri di Sava e Manduria hanno ricostruito un episodio di tentata estorsione, a carico di un giovane trentenne di Sava, risalente ai primi giorni di maggio di quest’anno, al quale Daniele Modeo aveva richiesto 2.500 euro  in cambio della restituzione della sua Fiat 500, rubata durante le ore notturne sotto la sua abitazione, in una via del centro abitato savese. I Carabinieri con la collaborazione della vittima, acquisivano attraverso un servizio di appostamento in abiti civili importanti elementi a carico dell’estorsore mandriano, sventando l’estorsione in atto e riferendo le risultanze investigative all’Autorità Giudiziaria che ha emesso il provvedimento cautelare nei confronti del Modeo al quale sono stati concessi gli arresti domiciliari



Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor