MENU

NUVOLETTE/ A Terlizzi c´è "Chiù" Festival di illustrazione & dintorni

Pubblicato da: Categoria: nuvolette

27
LUG
2017

Scarica allegato

Dal 29 luglio al 4 agosto, torna la manifestazione dedicata al fumetto, all’illustrazione, all’arte figurativa e all’intreccio con diversi linguaggi artistici. Si parte con l’esclusivo concerto di Adriano Viterbini “disegnato” dal vivo da Davide Toffolo. Il 2 agosto c’è anche Mattia Moro, con la presentazione del reportage d’inchiesta a fumetti “Gli scogli di Taranto”

Dal 29 luglio al 4 agosto torna a Terlizzi (Bari) il “Chiù - Festival di illustrazione & dintorni” al MAT Laboratorio Urbano di Terlizzi, realizzato con le partnership e le collaborazioni di Regione Puglia, Comune di Terlizzi, Bollenti Spiriti, Officina di Strada, Laboratori Tanè e l’associazione culturale Spine, che in questi mesi ha lavorato a braccetto con l’organizzazione per la stesura del programma proposto.
La manifestazione, dedicata al fumetto, all’illustrazione, all’arte figurativa e all’intreccio con diversi linguaggi artistici, è la produzione più ambiziosa, nonché l’anima, di un lavoro ben più ampio che viene svolto con passione e tenacia quotidianamente dai gestori del laboratorio urbano terlizzese, il Collettivo Zebù. Il MAT infatti è divenuto ormai un punto di riferimento culturale nel nord barese per le diverse attività proposte durante tutto l’anno: progetti di inclusione sociale, eventi e produzioni musicali, teatrali e artistiche, per i servizi offerti (studio di registrazione, centro serigrafico, laboratorio di falegnameria e progettazione, residenze teatrali) e per le attività formative in campo artistico.
Il Chiù, che quest’anno si supera con la presenza di tantissimi ospiti di spicco nel mondo dell’illustrazione e dell’arte in genere, catalizza l’attenzione di una media di 5000 utenti in una settimana all’insegna del dialogo costante tra le diverse arti: workshop, mostre, eventi, presentazioni, incontri con gli artisti, proiezioni, concerti, spettacoli teatrali, residenze artistiche.
Si partirà il 29 luglio con l’esclusivo concerto di Adriano Viterbini (leader dei Bud Spencer Blues Explosion) in “Tour blu”, disegnato dal vivo dall’artista Davide Toffolo. In mostra per tutta la durata del Chiù: “La musica che mi piace. 15 serigrafie di Davide Toffolo. *Nirvana *Pearl Jam *Tarm *Capovilla *Ferretti *Succi etc. etc.”
Considerato una delle firme più importanti del fumetto italiano, Toffolo muove i primi passi accompagnato dai grandi dell’underground italiano, frequentando il gruppo di Valvoline. Sin dai primi esperimenti di autoproduzione, in breve tempo il tratto di Toffolo viene scoperto e riconosciuto fino ad interessare grandi editori del panorama italiano con i quali attualmente collabora. Parallelamente, l’intraprendente genio di Toffolo trova voce all’interno della musica italiana con testi e musiche che accompagnano le giovani generazioni sulle note dei Tre Allegri Ragazzi Morti, band che ha attraversato gli ultimi vent’anni della cultura indipendente italiana insieme alle produzioni della loro etichetta La Tempesta Dischi. Toffolo riesce a far dialogare da sempre i suoi mondi nei videoclip come nelle performance di disegno dal vivo.
In mostra regala al pubblico le passioni viste con i suoi occhi e restituite nel suo tratto. “La musica che mi piace” è la musica che lo ha influenzato, che probabilmente lo consola e lo ispira, la musica che gli fa compagnia da sempre. Un omaggio, quello di Toffolo, a degli imprescindibili della musica.
Segnaliamo, il 2 agosto, l’intervento di Mattia Moro con la presentazione de “Gli scogli di Taranto”, reportage d’inchiesta a fumetti pubblicato sul portale nativo digitale di informazione a fumetti Graphic News. Mattia Moro offre una fotografia della complessità della nostra Taranto, una delle città più vive e tormentate d’Italia. Mentre all’Ilva si continua a morire di lavoro, c’è chi cerca un nuovo corso, partendo dal suo cuore più antico: la Città Vecchia. Così ragazzi, “immigrati di ritorno”, architetti e pescatori stanno provando a rigenerare la città.
L’ingresso alle singole serate del “Chiù Festival” è di 7 euro, per gli eventi di apertura e chiusura (29 luglio e 4 agosto); di 5 euro per gli eventi intermedi (30 e 31 luglio; 1, 2 e 3 agosto).
Scegliendo la formula “abbonamento” è possibile acquistare un biglietto valido per tutti e sette i giorni del festival ad un prezzo scontato (30 euro).
Tutti dettagli e il programma completo, giorno per giorno, lo trovate su www.chiufestival.com



Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor