MENU

Nell´Oratorio/ Azzurro, oro e versi

Pubblicato da: Categoria: CULTURA

26
DIC
2014

A Cinzia Castellana il premio di poesia “Il Paese delle Contrade”, nella splendida Confraternita della Natività e dei dolori di Maria Santissima nel centro storico di Martina Franca.

Cinzia Castellana si è aggiudicata la terza edizione del premio di poesia "Il Paese delle contrade" , con la poesia “Tĕrra màję”. L'iniziativa di Paolo Basile partita  da Locorotondo, con tappa a Cisternino, quest'anno è giunta  a Martina Franca  nella splendida cornice della Confraternita della Natività e dei Dolori.

La giuria, presieduta dall'emerito Rettore dell'Università di Bari, Corrado Petrocelli, e sostenuta dalla stessa Università, rappresentata dal prof. Riccardo Pagano, ha scelto una poesia che esalta con amore la terra della Valle d'Itria e la stessa lingua locale, unitamente all'altra poesia di Vito Walter Bagnardi, “Jie stoche a tutte i vanne” dedicata ai muretti a secco. 

La premiazione, coordinata da Rosa Colucci, è stata preceduta dal saluto dell'assessore alla cultura,  Antonio Scialpi, e dall'illustrazione, da parte di Francesco Semeraro,  del  bellissimo capolavoro del pittore di Martina  Leonardo Antonio Olivieri, “La Natività”, alla presenza degli assessori al turismo di Locorotondo, Claudio Antonelli, di Cisternino, Vito Loparco, e del Sindaco di Martina Franca, Franco Ancona. Il musicista Paolo palazzo ha accompagnato all'organo la declamazione delle composizioni poetiche vincitrici. 

Infine, tutti gli ospiti hanno ringraziato il priore, Giuseppe Vinci, per l'accoglienza e soprattutto per la cura della storica e incantevole Confraternita.



Lascia un commento

Nome: (obbligatorio)


Email: (obbligatoria - non sarà pubblica)


Sito:
Commento: (obbligatorio)

Invia commento


ATTENZIONE: il tuo commento verrà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato

Sponsor